Display da banco e l’importanza del marketing nel packaging

displayI display espositori da banco sono fondamentali per il marketing nel packaging perchè sono un ottimo mezzo di comunicazione ed attraggono la clientela.

Oggi non basta più proporre il prodotto di qualità, occorre promuoverlo in maniera adeguata per poterlo vendere. Ed un fattore molto importante da tenere presente è proprio la confezione. Un espositore adeguato porta al riconoscimento del prodotto e quindi all’acquisto d’ impulso. I display da banco si possono inoltre personalizzare

seguendo le proprie idee, inoltre risultano efficaci anche durante le fiere e showroom, essendo leggeri, molto facile da montare e smontare e pratici da smaltire. Oltre a fare pubblicità mirata, piacciono anche molto ai clienti, e rappresentano un modo sicuramente piacevole e diretto per presentare i prodotti.  Alcuni autori considerano il packaging come il quinto elemento del marketing mix, rispetto ai quattro tradizionali (le cosìdette quattro P: product, price, place, promotion) su cui agire per raggiungere gli obiettivi prefissati. Oggi si punta molto sul packaging ecologico, naturale, riciclabile o biodegradabile.

L’importanza attribuita alla confezione, è fondamentale, per questo vengono fatti dei test per la scelta del colore e dell’impatto psicologico, al fine di capire come la maggioranza dei consumatori reagirà al nuovo packaging.

Packaging e marketing

Secondo gli studi del settore, proprio a causa della la crisi economica e della cresciuta sensibilità verso il risparmio e la sostenibilità, l’attenzione verso il packaging diventa sempre più mirata da parte delle aziende e va di pari passo con l’innovazione. Lo testimoniano e lo dimostrano i produttori di beni destinati ad entrare in contatto diretto con il consumatore.

Grazie al packaging il prodotto, anche il più tradizionale, esce dall’anonimato, e da

“tradizionale”, può essere trasformato e rilanciato sul mercato come bene con nuovi valori e nuovi vantaggi da offrire. Un packaging ben studiato promette qualcosa in più al consumatore e soprattutto lo soddisfa in quelli che sono i suoi desideri o lo conduce verso nuovi.

Il packaging semplifica il lavoro di promozione delle vendite, di fatto,  la confezione svolge il ruolo di un venditore passivo. Non solo, ma il packaging incoraggia i potenziali acquirenti ad acquistare il prodotto, gli stessi infatti hanno bisogno di “certezze” per poter essere convinti del proprio acquisto. Parliamo di un “fenomeno” sempre più diffuso ed in evoluzione da diversi decenni.

Che cos’è il packaging coordinato?

Il packaging coordinato rappresenta la modernizzazione del classico packaging attraverso la specifica creazione di oggetti coordinati nella grafica pur essendo diversi per materiali, dimensioni, utilizzo e confezionamento del prodotto.

Il packaging coordinato corrisponde al principale elemento visivo di un negozio al dettaglio, è di fatto l’elemento che meglio rappresenta il brand e che crea la “distinzione”. Non dobbiamo dimenticare che la nostra mente “ragiona per immagini”, perchè produce emozioni, ed è proprio sulle emozioni che il packaging fa leva!

Creare un asset di comunicazione strategico significa saper al meglio utilizzare tutti gli strumenti a disposizione compreso ovviamente il packaging. Non solo, ma a parità di prodotto, l’attenzione al packaging permette ai consumatori di percepire prodotti e servizi come seri e di alta qualità!