Frese a coda di rondine: caratteristiche ed utilizzi nelle piccole e grandi lavorazioni

Le frese a coda di rondine sono utensili indispensabili per chi ama eseguire un incastro a coda di rondine in maniera perfetta.

Queste frese, come indica il nome stesso, sono necessarie per sagomare l´incastro maschio e femmina di una giunzione formando una coda di rondine, per l’appunto.

Nella realizzazione di queste giunture, le frese a coda di rondine sono ideali per la realizzazione, in modo molto semplice, di incastri per mobili. Esse assicurano in questo campo risultati perfetti.

Si possono utilizzare, inoltre, con le attrezzature di guida più comuni che si possono trovare sul mercato.

Taglio perfetto a prova di angolo

Costruite con metalli speciali, le frese a coda di rondine garantiscono il miglior taglio possibile, poiché riducono l’adesione delle resine e garantiscono un attrito minore durante la lavorazione.

La lega stessa di metallo con cui sono costruite ottimizza la durata dell’utensile, eliminando la formazione di ruggine nel tempo.

Queste frese sono, quindi, particolarmente adatte nel taglio di legni duri e teneri, compensati ed altri derivati. Possono essere utilizzate per impiego manuale oppure essere applicate al banco professionale.

L’incastro ottenuto con le frese a coda di rondine è sicuramente il più classico ed il più valido dal punto di vista estetico.

Come e quando utilizzare le frese a coda di rondine

L’incastro ottenuto con le frese a coda di rondine può essere realizzato a mano o, meglio ancora, a macchina. In ogni caso è un lavoro abbastanza difficile da realizzare che richiede pazienza e precisione. Se fatto a mano libera, con scalpello e mazzuolo, non è tra i più semplici da eseguire in quanto i denti e le cave che vanno accoppiati nei due pezzi adiacenti devono essere intagliati con una notevole precisione.

Le frese a coda di rondine, consentendo una perfetta adesione dei due pezzi e sono quindi consigliate per ottenere giunzioni resistenti per armadi, cassetti, bauli.

Più in generale, se ne raccomanda l’uso in tutte le lavorazioni con le quali si devono congiungere due assi di legno con il finale ad angolo retto.

Questi utensili sono indispensabili per ottenere attacchi a coda di rondine in tante applicazioni quali divisori dei cassetti e ripiani nelle scaffalature.

Sul mercato sono generalmente disponibili in varie misure.

La precisione sposa la bellezza estetica

Le giunzioni ottenute con le frese a coda di rondine sono decisamente belle, in modo particolare quando vengono eseguite utilizzando legni di colorazione differente.

Quindi, oltre che particolarmente resistenti per i nostri mobili di casa, solo anche esteticamente molto gradevoli e rifinite.

Con le frese a coda di rondine si possono realizzare, ad esempio, scanalature perfette dal punto di vista del design e dell’estetica e lo stesso risultato si può ottenere con tavole di legno massello affinché si impedisca la deformazione e, allo stesso tempo, ottenere risultati impeccabili anche per gli ambienti più eleganti e raffinati.

Che ad utilizzarle sia un professionista o un operatore occasionale, le frese a coda di rondine sono in grado di proiettarci in una dimensione nuova per il nostro lavoro.